Green Tea a Roma: il locale in sintesi

Siete amanti della vera cucina cinese? E allora, se volete concedervi un’esperienza gourmet ma, senza trovare sapori occidentalizzati, vi consigliamo di provare Green Tea (o semplicemente T.) a Roma. Green T si trova nel cuore del centro storico della Capitale, a due passi da Piazza Venezia e da Largo di Torre Argentina. Il locale, consigliato tra l’altro anche da Guida Michelin, casa del tè ma non solo, offre una cucina cinese gourmet con un menù che spazia tra i diversi piatti della tradizione. Se l’ingresso è quasi nascosto, una volta entrati, Green Tea catapulta in un altro mondo. Sia l’esposizione di teiere che appaiono immediatamente una volta entrati che i vestiti tradizionali esposti, oltre i fini arredi in legno scuro, ci ricordano tanto le atmosfere dei ristoranti cinesi dove siamo stati durante il nostro viaggio in Cina. Tutto, dalle sedie alla mise en place dei tavoli, è fine e ricercato. Il personale, molto attento, è disponibile e cortese. Il servizio nè troppo veloce nè lento. Il nostro consiglio, soprattutto nel weekend, è di prenotare. Essendo in pieno centro, ovviamente, vi suggeriamo di raggiungere Green T. a piedi o con i mezzi pubblici.

Cosa abbiamo assaggiato da Green Tea

Ma passiamo ora a cosa abbiamo provato e che vi consigliamo. Il nostro pasto inizia con i classici ravioli al vapore, di carne, i Wan Tan, dei fagottini croccanti di sfoglia ripieni con maiale e spolverizzati con spezie. Molto buoni i secondi, dalla manifattura fine e perfetta i primi con un saporito ripieno. Come piatto principale non abbiamo resistito alla voglia di noodles (noi ne siamo grandi amanti!) senza però rinunciare ad un secondo.

Ecco allora che gli udon freschi saltati con verdure e tè verde insieme ad un maiale piccante del Sichuan, con verdure, funghi e peperoni, cotti nel wok insieme ad un mix di spezie che lo rendevano forte al punto giusto, sono stati i piatti con cui abbiamo proseguito. Se gli udon erano molto buoni, ben cucinati con le verdure cotte al punto giusto, il maiale era superlativo. Se non avete problemi con il piccante, decisamente una delle pietanze da provare, servito in una sorta di caramella di carta forno. Le porzioni sono giuste: nè eccessivamente abbondanti, nè esigue.

Chiudiamo il pasto con un dolcetto che dividiamo a metà. Scegliamo una cosina leggera e cioè il XiMi Lu “La brina”, ovvero perle di tapioca con latte di cocco e arancia. Un dessert delicato ma, saporito e sfizioso.

Considerazioni finali

Per un pasto così composto, la spesa media è stata di circa 30€ a persona. Un prezzo più alto rispetto alla media dei ristoranti cinesi, giustificato da una cucina di alto livello, senza glutammato e dagli ingredienti freschi. Insomma, un posto da provare, almeno una volta, se siete appassionati di cucina cinese. Segnaliamo inoltre, che il ristorante effettua anche servizio di consegna a domicilio tramite Deliveroo. 

Una pausa perfetta per...

Green Tea a Roma, grazie alla sua posizione super centrale, si sposa bene con tanti Itinerari Golosi nella Città Eterna. Può essere una comoda sosta per pranzo, durante un itinerario a piedi di 1 giorno nel centro oppure se, dopo una passeggiata a Trastevere, deciderete di attraversare il Tevere e dirigervi verso Largo di Torre Argentina. In alternativa, può essere perfetto per una cena diversa con gli amici durante un fine settimana o, a conclusione di una giornata alla scoperta della città. 


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.