Visitare Roma in bici: percorsi itinerari in sintesi

In questo periodo in cui non ci siamo potuti muovere al di fuori della città, abbiamo esplorato Roma non solo a piedi ma, anche in bicicletta. Ecco allora un articolo in cui ti raccontiamo di alcuni percorsi facili per esplorare Roma in bici, comodi da sperimentare pure separatamente. Itinerari ideali se vi piace andare in bicicletta, per scoprire la Città Eterna anche durante un weekend. Inizieremo con tre percorsi a Roma in bici ma, man mano, che ne scopriremo nuovi, verranno aggiunti di volta in volta all’articolo 😉

Visitare Roma in bici: da Testaccio a Ponte Milvio

Il primo percorso in bicicletta di Roma che vi proponiamo, parte da Testaccio, uno dei quartieri simbolo di romanità. Noi, percorrendo la pista ciclabile che costeggia il Tevere, siamo arrivati sino a Ponte Milvio. Si parte direttamente da Ponte Sublicio, seguendo le indicazioni per la ciclabile lungo la riva del Tevere. La pista è molto comoda in quanto, ben asfaltata per la maggior parte del tragitto e, con pochissima pendenza. 

Unica pecca è che dopo il Ponte Matteotti la pista, vuoi anche per le piogge invernali cospicue, diventa su fondo quasi sterrato in alcuni punti. In questo caso, se non avete una mountain bike oppure una city bike dalle gomme più spesse, il rischio di bucare c’è. Vi consigliamo quindi, di imboccare, appena possibile, la salita e di percorrere il resto al livello stradale, dove comunque c’è una pista ciclabile ben tracciata. Poco prima del Circolo Canottieri infatti, la pista vera e propria devia verso il Lungotevere. La passeggiata, sia di mattina che nel pomeriggio, è super piacevole e panoramica. Incontrerete l’Isola Tiberina, l’imponente Castel Sant’Angelo e Ponte Sant’Angelo. E, passato il magnifico Ponte della Musica, sarete quasi giunti in prossimità della destinazione. Seguendo questo tragitto, con una pedalata costante senza andare di corsa, impiegherete circa 45 minuti per circa 10 km di tragitto. Una volta arrivati, potrete scegliere se passeggiare nei dintorni di Ponte Milvio oppure, fermarvi per un drink veloce e riprendere la strada del ritorno.

Verso l'Appia Antica: in bicicletta da Piramide al Parco della Caffarella

Un altro itinerario da fare a Roma in bici, molto interessante e che vi condurrà in uno degli angoli più antichi della Capitale, è quello che parte da Piramide e arriva sino al Parco della Caffarella, attraversando anche un pezzo di Appia Antica. Si parte da Piramide, snodo dove si può arrivare comodamente con la linea B della metropolitana. Da qui, si costeggia San Saba, altro elegante quartiere di Roma, unico nel suo genere e assolutamente da visitare, percorrendo Viale Giotto (un pò in salita). Si continua su Viale di Porta Ardeatina sino ad attraversare via Cristoforo Colombo. Percorriamo un tratto della ciclabile fino a Via Palos dove, sulla sinistra, troverete le indicazioni per il Parco dell’Appia Antica. Attraversato il primo tratto urbano all’interno nel Parco Scott, ci ritroviamo sull’Appia Antica all’altezza del Sepolcro di Priscilla.

Dopo un breve tratto dell’Appia Antica si svolta subito a sinistra lungo Via della Caffarella. Poco dopo, si troveranno i diversi ingressi dell’omonimo parco. Qui le opzioni e i percorsi da seguire in bici sono diversi. Noi vi consigliamo, in ogni caso, di seguire le indicazioni per la Fattoria degli Animali. Proseguite poi, verso il Casale della Vaccareccia e, successivamente, per la Cisterna Fienile. Uno dei punti consigliati, non solo in bici ma anche a piedi, è il punto panoramico che si trova nei pressi della Stazione Meteo. In lontananza, infatti, è possibile scorgere la Cupola di San Pietro. All’interno del parco segnaliamo diverse aree pic nic allestite con tavoli di legno, comode per appoggiarsi e mangiare. Per il ritorno, potete percorrere lo stesso tragitto dell’andata oppure, come nel nostro caso,  ritornare passando per il bellissimo Parco degli Scipioni. Da qui, si ritorna verso Viale delle Terme di Caracalla e, percorrendo l’intera ciclabile che costeggia le carreggiate centrali, si giunge fino al Circo Massimo.

Dall'Aventino a Villa Borghese: passeggiata in bici nel cuore della Capitale

Il terzo itinerario in bicicletta che vi proponiamo, attraversa il centro di Roma e alcuni dei suoi luoghi simbolo. Si parte dalle pendici dell’Aventino, dove c’è una pista ciclabile di recente costruzione che costeggia la strada principale. Il nostro consiglio però, è di percorrere quella a bordo Tevere, altrettanto comoda, di cui vi abbiamo parlato sopra nel primo itinerario con partenza da Testaccio. All’altezza di Ponte del Risorgimento, 5 ponti dopo l’inconfondibile Ponte Sant’Angelo, si può risalire e si attraversa il ponte arrivando all’incrocio con Lungotevere delle Navi. Abbiamo percorso tutta Via delle Belle Arti e siamo entrati in Villa Borghese da Largo Pablo Picasso. Anche in tutto quest’ultimo tratto, la ciclabile è interamente tracciata sul marciapiede e separata dal resto del traffico, quindi tranquilla e sicura. Noi abbiamo percorso un breve tratto di Viale del Giardino Zoologico e poi abbiamo deciso di fermarci lì, visto il tanto spazio e il poco affollamento. Naturalmente, in bici, si può tranquillamente proseguire all’interno del parco 😉

Da Villa Borghese all'Aventino: pedalando nel centro di Roma

Arrivati al Lago di Villa Borghese, per il ritorno abbiamo seguito un percorso facile e, se vogliamo, più suggestivo di quello dell’andata. Siamo usciti all’altezza di Porta Pinciana e, da lì, percorso (in discesa) Via Veneto sino a Piazza Barberini e poi Via del Tritone. Da qui, per arrivare a Piazza Venezia, potete scegliere se percorrere Via del Corso oppure alcuni dei vicoletti paralleli. Giunti al Vittoriano, per ritornare al punto di partenza, vi basterà percorrere Via del Teatro Marcello e sarete arrivati al punto di partenza. 

Questi che vi abbiamo raccontato sono solo i primi 3 percorsi medio – lunghi che vi suggeriamo per esplorare Roma in bicicletta, magari affittandola per una sola giornata. Quest’articolo, infatti, verrà aggiornato ogni volta che sperimenteremo qualche nuovo percorso sulle due ruote nella Città Eterna. Nel frattempo, se hai qualche ulteriore itinerario da suggerirci o qualche curiosità, ti aspettiamo nei commenti 🙂 


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.