Noodles saltati alle verdure: origine e ricetta in sintesi

Oggi, per il nuovo appuntamento con Il Mondo in Cucina, vi proponiamo uno di quei piatti di cui non possiamo più fare a meno. Una di quelle pietanze, provate in viaggio che ci è talmente piaciuta, tanto da inserirla nel nostro menù, almeno una volta a settimana 😀 Stiamo parlando dei noodles saltati alle verdure! I noodles sono un piatto tipico delle cucine orientali e, in ogni paese, sono cucinati in modo diverso. Durante il nostro viaggio in Cina, abbiamo decisamente provato i noodles più buoni mai assaggiati. Quelli che nessun ristorante cinese autentico in Italia o, all’estero, è mai riuscito a riprodurre esattamente. Da qui la nostra passione per questo piatto e gli innumerovoli tentativi nel cercare di riprodurlo al meglio. Ecco allora la nostra ricetta, che più ci ricorda quelli mangiati nella lontana Cina e che, anche se per poco, ci catapulta lì con i ricordi <3 Una piccola nota sulle verdure: potete usare quelle che più preferite o che avete a disposizione. Allora, siete pronti a prepararli con noi? 

Noodles: quale tipo di spaghetti scegliere?

Per preparare dei buoni noodles, fondamentale è l’uso del wok, la padellona tipica cinese, dai bordi alti. Altra cosa importante per cucinare i noodles alle verdure, è la scelta degli spaghetti. Di noodles infatti, ce ne sono in commercio svariati tipi. Gli spaghetti cinesi si dividono essenzialmente in due principali tipi: i mian, preparati con farina di frumento e i fen, realizzati con farina di riso o di soia. Ognuno di essi ha con metodi di cottura differenti. All’interno delle due categorie, ve ne sono davvero una miriade di varianti. Per questa ricetta, noi abbiamo optato per gli udon, spaghetti di origine giapponese che provengono però dai Cu Mian cinesi, preparati con farina di grano e che più si avvicinano a quelli provati in Cina. In particolare, questo tipo di udon prevede una cottura di 14 minuti in acqua salata, come la pasta normale. Iniziamo così, la preparazione dei nostri noodles. 

Prepariamo i noodles: dalle verdure alla cottura degli spaghetti

Durante la cottura degli udon, prendete le verdure, lavatele e tagliatele a striscioline sottili. Più saranno sottili e più sarà facile cuocerle uniformemente. Una volta affettate le verdure, mettete i funghi essiccati a bagno in acqua calda e fino a quando non dovremo saltare le verdure nel wok. Di tanto in tanto, girate gli udon durante la cottura con le bacchette. Terminata la cottura, scolateli e lasciateci scorrere sopra dell’acqua fredda per circa 1 minuto.

Ora prendete gli udon e riponeteli in una ciotola. Aggiungetevi un mestolo d’olio, un cucchiaio di salsa di soia, un pizzico di sale e, con le mani, amalgamate tutto. Continuate finchè gli udon non vi sembreranno ben conditi. In tal modo, eviteremo di farli attaccare fra loro. Adesso ponete il wok, senza olio, sul fornello a fiamma medio – bassa e, lasciatelo scaldare. Nel frattempo, aprite l’uovo e sbattetelo. Se usate i germogli di soia, toglieteli dal barattolo e scolateli. Prendete i funghi che erano in ammollo, strizzateli per bene con le mani e, teneteli da parte.

Noodles saltati alle verdure: la cottura e l'ordine degli ingredienti

Appena il wok sarà caldo, versate l’olio e, con l’aiuto di un mestolo, diffondetelo uniformemente, anche lungo i bordi. Il primo ingrediente da inserire è l’uovo. Con l’aiuto delle bacchette, sbattetelo nel wok in modo tale da non farlo condensare. L’uovo dovrà avere una consistenza come se fosse strapazzato in piccoli pezzi. Dopo circa 3 minuti, aggiungete il cipollotto e, subito dopo, il cavolo bianco e mescolate. Le verdure e l’uovo non devono mai attaccarsi al wok. Lasciate per circa 3-4 minuti e poi, aggiungete i funghi. Continuate sempre a girare il tutto. Aggiungete zucchine, carote e germogli insieme con un cucchiaio di salsa di soia e, se vi piace, un pizzico di pepe. Mischiate il tutto ed, infine, aggiungete i noodles.

In questa fase, fondamentale è non far attaccare i noodles e le verdure al wok. Il consiglio è di aiutarvi sempre con il coppino. Proseguite per circa 5 minuti per far insaporire e, amalgamare il tutto. Quando gli ingredienti saranno ben incorporati, aggiungete il peperone verde piccante, se di vostro gradimento e mescolate. Ora, i vostri noodles saranno pronti per essere serviti! Il consiglio, per gustarli al meglio, è servirli in ciotoline e, naturalmente, mangiarli con le bacchette! Buon appetito 😛

Noi speriamo che i nostri noodles alle verdure vi siano piaciuti e vi diamo appuntamento alla prossima settimana con una nuova ricetta! Per qualsiasi domanda, vi aspettiamo nei commenti 😉


1 commento

Cucina Cinese: ecco la nostra ricetta del pollo bambù e funghi · 4 Giugno 2020 alle 4:01 PM

[…] con la nostra rubrica Il Mondo in Cucina, torniamo in Asia e più precisamente in Cina! Dopo i noodles saltati alle verdure, è la volta di un secondo. Oggi infatti vi proporremo la ricetta del pollo con bambù e funghi! Un […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: