I Kofta, le polpette vegetariane di spinaci: origine e ricetta in sintesi

Oggi, con la nostra rubrica Il Mondo in Cucina, vi portiamo in India! Il piatto che vi proponiamo è una pietanza vegetariana, facile, economica e veloce da preparare. Stiamo parlando dei kofta ovvero delle polpette di spinaci, accompagnate da una salsa a base di pomodoro e masala. La cucina indiana è ricca di ricette vegetariane e questo, è stato uno dei piatti che abbiamo assaggiato durante i nostri giorni nel Rajasthan, molto gustoso ma, al tempo stesso, leggero. Con la nostra ricetta, ideale per due persone, si riescono a realizzare 11 polpettine di spinaci.

Come preparare i kofta secondo la ricetta indiana

Per cucinare le nostre polpette indiane, iniziamo dall’ingrediente principale. Una volta lavati e asciugati gli spinaci, cuoceteli al vapore per non più di 5-6 minuti. Se preferite, potete pure bollirli. In tal caso basteranno solo 3 minuti di cottura in acqua salata. Scolateli e tritateli con l’aiuto di un minipimer. Nel frattempo, in un padellino caldo fate tostare i semi di cumino per 5 minuti. Uniteli al composto di verdura a cui aggiungerete anche il sale, le spezie e il coriandolo tritato. Almalgamate bene affinchè gli spinaci si insaporiscano in modo uniforme. 

Ora, aggiungete la farina di ceci e il pangrattato e mescolate il tutto. Ora, siete pronti per realizzare i kofta di spinaci! Con le mani prendete piccole parti dell’impasto e formate delle palline. Noi vi consigliamo di tenere da parte un pò di pangrattato in cui passerete le polpette di spinaci, prima di sistemarle, di volta in volta, in un piatto a riposare. In tal modo verranno più croccanti 😉 

La salsa per i kofta di spinaci e la cottura delle polpette

Una volta che avrete terminato le polpettine, passiamo alla salsa. Tritate finemente la cipolla, lo zenzero e l’aglio. In una casseruola antiaderente, fate scaldare l’olio insieme alla cipolla. Quando inizierà a diventare dorata, senza farla bruciare, aggiungete aglio e zenzero e continuate a soffriggere. Se la cipolla vi risulterà ancora cruda, potete sfumare con un pò d’acqua tiepida di tanto in tanto. Dopo circa 15 minuti, quando inizierà ad essere ben appassita, aggiungete il pomodoro, il sale e 1 cucchiaino di Garam masala e girate bene.

Continuate la cottura a fuoco medio e, nel frattempo, mettete a scaldare in un wok o in una padella adatta alla frittura, l’olio. Non appena raggiungerà la temperatura, immergete con cura i kofta di spinaci. Quando inizieranno a farsi più scuri, girateli con l’aiuto di un paio di pinze da cucina. Orientativamente non dovranno friggere più di 5-8 minuti, altrimenti potrebbero bruciarsi. Mentre friggete, continuate a girare il sugo per evitare che si attacchi sul fondo della pentola. Quando avrete fritto tutti le vostre polpette di spinaci, immergetele direttamente nella salsa, aggiungete un bicchiere d’acqua tiepida e, terminate così la cottura per 5 minuti.

Kofta di spinaci: come servire

Servite i kofta caldi, insieme al loro condimento. Noi, vi consigliamo di servirli nelle ciotole di coccio, ideali per mantenere il calore. Non vi consigliamo di conservarli a lungo. L’ideale, se volete, sarebbe congelare i kofta freschi prima della cottura. Accompagnate le polpette di spinaci indiane con del naan, il pane tipico e…Buon appetito!


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.