Il ceviche: origine e ricetta in sintesi

Alzi la mano chi non ha mai sentito parlare del ceviche peruviano! Ve ne abbiamo parlato nel nostro articolo dedicato a tre piatti peruviani da provare ed ecco che oggi, con la rubrica culinaria del nostro blog Il Mondo in Cucina, proviamo a preparalo insieme! Per gli amanti del pesce fresco, allora il ceviche peruviano è uno di quei piatti che deve essere assolutamente provato. Noi l’abbiamo assaggiato per la prima volta durante il nostro viaggio tra Perù e Bolivia e dopo, non ne abbiamo più potuto fare a meno. Se però, non riuscite per il momento a visitare il Sud America, non serve tuttavia andare fin lì per provarlo 😉 E’ infatti sempre più diffuso in molti dei nostri ristoranti e si può preparare tranquillamente anche a casa (con qualche accorgimento). Ma che cos’è il ceviche peruviano? Si tratta di un’insalata a base di pochi ingredienti freschi, il cui mix però suscita un’esplosione di sapore in bocca come poco altro. Come base è consigliabile un pesce magro di mare (tipo orata o branzino o entrambi). Si aggiunge poi la cipolla e poche spezie e il gioco è fatto. Pronti allora per iniziare? 😀

Come abbattere il pesce per il ceviche peruviano

Prima di iniziare con la vera e propria preparazione del ceviche peruviano, ecco qualche consiglio su come abbattere il pesce fresco e come trattarlo per poterlo mangiare senza cottura. Il consumo di pesce crudo, infatti,  può essere pericoloso se il prodotto non è stato preventivamente abbattuto. L’abbattimento è un processo che può essere eseguito anche a casa surgelando il pesce fresco per almeno 72 ore. Assicuratevi però, che il vostro congelatore arrivi alle temperature necessarie (-20°) per eliminare tutti i batteri.

Prepariamo insieme il ceviche: sfilettare il pesce

Iniziamo a preparare il ceviche secondo la ricetta peruviana, partendo dal pesce che dovrete sfilettare. Una volta lavato e ben asciugato, sfilettate i filetti che avrete scelto ed eliminate, con una pinzetta tutte le spine. Sempre con le pinzette e con un coltello sottile e ben affilato, togliete la pelle. Con l’aiuto di una forchetta, su un tagliere o un piatto piano grande, incidete il pesce tra l’attaccatura della pelle e la carne e pian piano, continuate con il coltello, cercando di togliere solo la pelle. Una volta completata l’opera, tagliate il pesce a cubetti non troppo piccoli.

La marinatura di spezie e lime per la ricetta del ceviche peruviano

Per la marinatura, iniziate tagliando il peperoncino fresco a pezzettini ed eliminando i semi. Proseguite affettando la cipolla a listarelle molto sottili. In ultimo tritate il coriandolo. Ora, preparate un guazzetto con acqua salata, succo di lime e pepe nero e unite il trito realizzato prima. In questo caso, se avete tempo di realizzarlo o già pronto, come da ricetta peruviana originale, potete usare del brodo di pesce, naturalmente non caldo, al posto dell’acqua. Unite il pesce che avevate tagliato a cubettini, mescolate bene e lasciate riposare in frigo coperto da un pò di pellicola. Il nostro consiglio è di lasciare il ceviche in frigo un’oretta ma, se preferite, potete anche optare per un paio d’ore.

Come servire il ceviche peruviano

Togliete il ceviche dal frigo una mezz’oretta prima di gustarlo. Noi vi consigliamo di servirlo in ciotoline, accompagnato da qualche foglia di insalata e un pò di mais, un must utilizzato in Perù. Ora, non ci resta che augurarvi buon appetito!

Conservazione e consigli utili

Naturalmente il ceviche, proprio perchè preparato con pesce super fresco e crudo va consumato al momento. Se non vi sentite molto sicuri nell’utilizzare pesce fresco, potete optare per le tartare di salmone o le vaschette di salmone al naturale che si trovano al supermercato. Non avrà lo stesso sapore, ma può essere un’opzione da considerare 😉 E voi, avete mai provato il ceviche peruviano? Vi leggiamo nei commenti! 


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.