Cazzarielli e fagioli: origine e ricetta in sintesi

Oggi vi proponiamo una ricetta abruzzese, molto diffusa nella zona dell’Alto Sangro e ideale per l’autunno: i cazzarielli e fagioli. Un primo piatto facile da preparare che noi, vi proponiamo in versione vegetariana, cioè, senza pancetta. Prima di iniziare, una breve nota su cosa sono i cazzarielli. Parliamo di un formato di pasta fresca, fatta a mano, senza uova, che altro non è che una specie di quadratini spessi. Nella ricetta di oggi de Il Mondo in Cucina, vi proponiamo di impastarli a mano insieme ma, se preferite, potete trovarli freschi, già pronti, al supermercato. Pronti per iniziare? 🙂

Come preparare l'impasto e gli ingredienti per i cazzarielli freschi

Come prima cosa, iniziamo preparando insieme la pasta fresca. Setacciate su una spianatoia, la farina e la semola. Inserite il sale e mescolate. Aggiungete ora gradualmente l’acqua, amalgamando il tutto energicamente. L’impasto dovrà risultare lavorabile ma, non appiccicoso e dovrà assumere la forma di una palla che si staccherà perfettamente dalle mani. Coprite con un pò di pellicola e lasciate riposare per mezz’ora.

La zuppa di fagioli: preparazione e cottura

Nel frattempo, prepariamo i fagioli che dovranno già essere stati lessati. Il consiglio, è di conservare la loro acqua di cottura. Tagliate i pomodorini in piccoli pezzi e teneteli da parte. Ora, in una casseruola, fate scaldare l’olio insieme con aglio e peperoncino. Quando vedrete che inizierà a sfrigolare, allora potrete aggiungere i fagioli e, se l’avete ancora, l’acqua di cottura. In alternativa, potete usare dell’acqua calda. Fate insaporire e girate, di tanto in tanto. Dopo 10 minuti, unite anche i pomodorini tagliati e salate a piacere. Continuate a far cuocere così per un’altra decina di minuti e poi spegnete.

Prepariamo e cuciniamo insieme i cazzarielli

Adesso riprendiamo il nostro impasto e, dividiamolo in pezzetti. Con le mani, lavoriamo ogni pezzo sino a formare un rotolino e da qui, con un coltello, tagliamo in tanti piccoli quadrotti. Una volta tagliati, con il palmo delle mani, allargateli un pò, dandogli quindi una forma simil quadrato. Man mano che ricavate i cazzarielli, riponeteli su un panno pulito ad asciugare. Nel frattempo, riaccendete sotto alla zuppa e, nel caso non ci fosse acqua sufficiente per cuocere i cazzarielli, aggiungetene ancora. Quando avrete finito di ricavare i quadratini di pasta e la zuppa sarà a bollore, potrete quindi calare i cazzarielli freschi! Salate ulteriormente se necessario. La pasta cuoce in non più di 5-8 minuti; noi vi consigliamo di assaggiarla per verificare se pronta o meno.

Cazzarielli e fagioli: come servire e varianti

Quando la pasta sarà cotta, allora potrete spegnere. Il nostro consiglio è di servire cazzarielli e fagioli caldi nei classici tegami di coccio. Alcune varianti della ricetta, prevedono sia l’utilizzo della pancetta che, l’aggiunta a metà cottura della zuppa, di qualche foglia di scarola o di cima di rapa. Oggi, abbiamo preferito proporvi la versione basic e vegetariana 😉 Potete conservare i cazzarielli in frigo e ben coperti per 1 giorno. Il nostro consiglio poi, è di riscaldarli in un tegame con un pò d’olio. Detto questo, speriamo che la ricetta dei cazzarielli e fagioli vi sia piaciuta! Non ci resta che augurarvi buon appetito e darvi appuntamento alla prossima settimana con la nostra rubrica Il Mondo in Cucina!


0 commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: