• Per l'impasto:
    500 gr di farina 00
    1 patata media
    2 uova
    1 cucchiaino di sale
    25 gr di lievito di birra
    400 ml di acqua
    25 gr di burro o olio

    Per l'imbottitura:
    200 gr di formaggio (ad esempio Emmenthal, Asiago, Fontal) a cubettini
    70 gr di prosciutto cotto a cubetti
    70 gr di salame tipo Napoli a cubetti

    Per spennellare:
    1 tuorlo d'uovo e un goccio di latte
  • 4 - 6 persone
  • 6-8 ore di lievitazione + 40' di cottura
  • Media
  • Napoli, Campania
  • 16€

Babà rustico napoletano: origine e ricetta in sintesi

Tra le ricette napoletane, poteva mai mancare quella di un babà rustico? Certo che no! Per inaugurare la sezione del blog Il Mondo in Cucina, iniziamo con una ricetta a cui teniamo molto. Sì perchè questa del babà rustico napoletano, è una di quelle ricette tramandate in famiglia, dettate da una zia mai conosciuta a mia mamma e da noi recuperata, digitalizzata e poi sperimentata. Fa parte di quelle tradizioni che non vuoi perdere. E per questo, non solo vogliamo condividerla qui ma l’abbiamo scelta come prima ricetta della nostra rubrica dedicata al cibo in viaggio. Piatti assaggiati in giro per il mondo che ci hanno conquistato e che abbiamo provato a riprodurre a casa nostra. Il babà rustico è una ricetta di media difficoltà se avete un pò di dimestichezza con i lievitati. L’impasto deve lievitare due volte,  prima senza imbottitura e poi con.

Prepariamo il Babà rustico napoletano: l'impasto

Per preparare la ricetta del Babà rustico napoletano, si inizia bollendo innanzitutto la patata. Dovrà risultare morbida tanto da poterla passare nel passapatate senza problemi. Nel frattempo setacciate la farina e aggiungete il sale, mescolando tutto con un cucchiaino. Sciogliete poi il lievito nell’acqua tiepida. Tenete da parte le due uova e il burro tagliato a cubetti che, dovrà essere a temperatura ambiente. 

Una volta cotta la patata, passata e raffreddata si può aggiungere agli altri ingredienti e lavorare tutto insieme. L’impasto può essere realizzato sia a mano che con l’aiuto di una planetaria. Nella ciotola dove avete setacciato la farina con il sale aggiungete al centro le uova, le patate e il burro e iniziate a mischiare energicamente con le mani tutto insieme. Se al posto del burro, usate l’olio, aggiungetene poco per volta. Continuate ad impastare aggiungendo gradualmente il lievito sciolto in acqua tiepida.

Man mano che continuate ad impastare e ad amalgamare il tutto, l’impasto dovrà diventare una palla compatta. La pasta dovrà avere una sua consistenza e umidità, staccandosi però dalle mani e dalla ciotola. Dovrà cioè essere sì uniforme ma leggermente appicicoso. Mai liquido. Una volta che il vostro impasto avrà raggiunto tale consistenza, riponetelo in una ciotola coperto da un panno da cucina e lasciatelo lievitare per almeno un’ora al buio, in luogo asciutto e lontano da correnti.

L'imbottitura e la seconda lievitazione

Durante la lievitazione, dedicatevi all’imbottitura. Tagliate a cubettini sia i salumi che i formaggi. Potete usare quelli che più preferite, l’importante è che i formaggi non siano freschi (tipo mozzarella o fiordilatte) perchè troppo liquidi e potrebbero bagnare troppo l’impasto. Trascorso il tempo, l’impasto dovrebbe già essere aumentato di volume. Riprendetelo e reimpastatelo di nuovo per circa 2-3 minuti. Ora stendete il composto su una spianatoia e mischiatelo con l’imbottitura. Una volta che avrete ben amalgamato il tutto, riponete l’impasto in una teglia tonda da babà (con un foro al centro per intenderci), già imburrata e infarinata. Noi ne utilizziamo una dal diametro di 18 cm e alta 8 cm. L’impasto dovrà formare una sorta di ciambella. Lasciatelo così a lievitare per almeno 6 ore, sempre in un luogo chiuso e asciutto. Noi a volte, lo facciamo lievitare per qualche ora in più e il risultato è ottimo 😉

Babà rustico napoletano: la cottura e consigli per la conservazione

Passate le ore di lievitazione, il babà sarà raddoppiato di volume. Accendete il forno ventilato a 160° e, prima di infornarlo, spennellate prima il tutto con un pò di rosso d’uovo mischiato con un goccio di latte. Infornate per 30 minuti e allo scadere, provate con uno stuzzicadenti lungo la cottura. Se il bastoncino sarà umido dovrete lasciarlo cuocere ancora un pochino. In caso contrario, sfornatelo subito. Potete gustare il babà rustico sia tiepido che freddo…Noi vi consigliamo mai bollente 😉 Per conservarlo, noi vi suggeriamo di tenerlo in forno. Si mantiene bene per 3 – 4 giorni e può essere anche riscaldato.

Ora raccontateci nei commenti se la nostra ricetta del babà rustico napoletano vi è piaciuta! 

Nel frattempo, buon appetito 😛 !!!


0 commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: