Zuppa disintossicante asiatica: origine e ricetta in sintesi

Oggi per il nuovo appuntamento della nostra rubrica Il Mondo in Cucina ritorniamo in Asia! In particolare vi proponiamo la ricetta di una zuppa gustosa ma, al tempo stesso leggera e senza carne, solo a base di verdure. Da qui il nome di zuppa disintossicante per l’appunto. Durante i nostri viaggi in Asia, in Cina ma, soprattutto, in Thailandia, abbiamo assaggiato svariati tipi di zuppe. Tutte cucinate in modo diverso ma, sempre squisite. Con la ricetta di oggi abbiamo provato a riprodurne una che ci ricordasse l’Asia ma che fosse, al tempo stesso, light. Un piatto che troviamo ideale per pranzo ma anche per scaldarsi una sera d’inverno 😉 Allora, siete pronti a prepararla con noi?

Come preparare la zuppa disintossicante asiatica step by step: iniziamo con il brodo

Per preparare la nostra zuppa disintossicante, iniziamo subito dal brodo che dovrà cuocere almeno un’oretta per insaporirsi bene. Oltre ai soliti noti e cioè patate, carote, cipolle e sedano, noi aggiungiamo anche alcune spezie per renderlo più aromatico. In particolare, un cucchiaino di pepe del Sichuan, uno di pepe rosa e un pizzico di noce moscata, oltre al sale naturalmente. Dopo aver messo tutto insieme all’acqua in una pentola alta con coperchio, lasciamo cuocere per un’ora. Nel frattempo, mettiamo a bagno separatamente in acqua tiepida, i funghi e l’alga Nori. Ora passiamo alle verdure. Per i germogli di soia, se non li trovate freschi, potete usare quelli in scatola. In tal caso, sciacquateli solo sotto l’acqua corrente. Lavate bene ed asciugate tutte le verdure. Prendete le zucchine, le carote e i fagioli taccole e tagliateli a striscioline di spessore di circa 2 mm.

La cottura delle verdure e la preparazione dei noodles

Proseguiamo, cuocendo da parte i noodles. A seconda del tipo che sceglierete, cambierà la modalità di cottura. Noi avevamo a disposizione i soba integrali che vanno cotti come pasta normale, in acqua bollente e salata. Dopo 1 ora circa di cottura del brodo e tenendolo sempre a bollore, togliete la patate, carote, sedano e cipolla utilizzate per insaporirlo e, riponetevi tutte le verdure tagliate, fatta eccezione per spinaci e germogli di soia. Aggiungete pure l’intera dose di salsa di soia e fate cuocere per 10 minuti. Trascorso tale tempo, mettete anche questi ultimi e lasciate bollire per altri 3 minuti. Una volta pronti i noodles, scolateli e poneteli sotto l’acqua fredda per qualche secondo.

Come servire la zuppa disintossicante asiatica

Noi vi consigliamo di gustare la zuppa in delle ciotole di bambù. Mettete i noodles e l’alga nori che avrete prima ben strizzato, sul fondo delle scodelle. Versatevi poi il brodo con le verdure, terminata la cottura. Ora la vostra zuppa disintossicante asiatica è pronta per essere servita in tavola! Noi vi consigliamo di gustarla sempre calda e di aiutarvi sia con delle bacchette che con un mestolino da brodo. 

Nella zuppa disintossicante potete usare le spezie e le verdure che più vi piacciono. A noi, ad esempio, quando l’abbiamo a disposizione, piace aggiungere del coriandolo fresco tritato e un pizzico di zenzero. Anche un peperone, sempre tagliato finemente, può essere una verdura adatta alla zuppa. Se poi volete optare per una versione non vegetariana, potete utilizzare come base del brodo misto con carne e verdure. Insomma è un piatto che può essere realizzato come più preferite! E ora, non ci resta che dirvi buon appetito e darvi appuntamento alla prossima settimana con Il Mondo in Cucina! Come di consueto, per qualsiasi dubbio o curiosità, vi aspettiamo nei commenti del post 😉


0 commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: