Pizzeria Salvatore Di Matteo Le Gourmet a Roma: il locale in sintesi

Quando si dice vera pizza napoletana, i riferimenti a Roma sono pochi. E tra i nostri Itinerari Golosi, un suggerimento su dove trovarla a Roma non poteva mancare. Da napoletani, sempre in cerca della pizza di casa che si scioglie in bocca e, dobbiamo dirlo, anche molto esigenti, la ricerca non è semplice. Eppure, la pizza di Salvatore di Matteo a Roma, ci piace e molto. Conosciuta, tra l’altro, prima con il delivery e poi provata direttamente in loco, non ha mai deluso. Con l’impasto sottile, ben lievitato e il suo cornicione alto al punto giusto, possiamo dire che ci ha conquistato. Per quanto riguarda il locale,  è molto ampio e si estende su tre livelli. Sono presenti anche alcuni tavolini all’esterno. Il personale, giovane, è cortese e disponibile. La zona, nelle immediate vicinanze di Piazza Cavour, è comoda sia da raggiungere con i mezzi che con l’auto, essendoci un ampio parcheggio a due passi. Consigliata, soprattutto nel fine settimana, la prenotazione.

Cosa abbiamo mangiato da Salvatore Di Matteo a Roma e la sua pizza

Nella pizzeria Salvatore Di Matteo Le Gourmet a Roma, oltre la pizza, tutto il menù è dedicato alla cucina napoletana. Noi, oltre i fritti, abbiamo provato sempre e solo la pizza. Degni di nota, tra i fritti, due cose in particolare: il crocchè e la frittatina di pasta. Grandi classici napoletani, se il primo ha una panatura e un’imbottitura realizzata ad arte, la seconda è quasi perfetta, con il suo cuore filante. 

Ma ora, veniamo alle pizze. Ne abbiamo provate diverse, sia una classica Margherita che, alcune pizze gourmet. E tutte le volte, qualsiasi fosse la scelta, le abbiamo trovate ottime. Le nostre preferite? Decisamente la Faccia Gialla, una pizza gourmet con pomodorini gialli del Vesuvio, mozzarella di bufala, pecorino e una grattugiata di limone di Sorrento. Niente male anche una Margherita Provolina e la Campania Felix, con pomodori pelati, pomodoro del Piennolo, mozzarella di bufala, pecorino romano e olio EVO. In ogni caso, qualsiasi cosa scegliate, cascherete bene 😉 Interessante anche la scelta di dolci, anch’essi per la maggior parte della tradizione napoletana che però, non abbiamo ancora provato. Buona anche la scelta di birre artigianali, sia alla spina che in bottiglia.

Considerazioni finali

Se siete amanti della vera pizza napoletana, allora Salvatore Di Matteo a Roma è sicuramente una delle opzioni da provare. Anche se i prezzi possono sembrare leggermente più alti della media, c’è da dire che, considerata l’elevata qualità degli ingredienti e l’impasto eccellente, sono assolutamente giustificati. La spesa media con consumazione in loco per antipasto a base di fritto, pizza e birra è di circa 20€. Per quanto riguarda la consegna a domicilio, noi abbiamo ordinato dalle principali piattaforme ricevendo sempre la pizza in ottime condizioni.

Una pausa perfetta per...

Salvatore Di Matteo Le Gourmet si trova in una posizione strategica e perfetta per diversi itinerari a piedi nel cuore di Roma. Si trova infatti nelle vicinanze della Basilica di San Pietro ma anche di attrazioni come Castel Sant’Angelo. E’, inoltre, facilmente raggiungibile percorrendo alcuni itinerari in bici, essendo in prossimità del Lungotevere e della pista ciclabile che lo attraversa. Insomma, un salto alla pizzeria Di Matteo a Roma può essere un’ottima e comoda idea sia per pranzo che per cena.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.