Lago Titicaca in Bolivia e Isla del Sol : itinerario in sintesi

Durante il nostro viaggio fai da te tra Perù e Bolivia abbiamo dedicato due giorni al Lago Titicaca. Il primo al lato peruviano, dalle Uros a Taquile mentre il secondo a quello boliviano. Qui abbiamo soggiornato nella magica Isla del Sol, culla dell’impero Inca. In particolare, abbiamo esplorato solo il sud dell’isola in quanto, nel periodo della nostra visita, l’area nord era inaccessibile per alcuni dissidi tra le popolazioni del luogo. Ecco quindi l’itinerario e cosa vedere in un giorno sul Lago Titicaca in Bolivia a Isla del Sol.

Lago Titicaca: consigli su come organizzare la visita

Per visitare il Lago Titicaca, sia in Perù che in Bolivia, avevamo a disposizione solo due notti. Visti i tempi molto serrati, per organizzare i transfer, essendo in 4, abbiamo deciso di affidarci ad un’agenzia locale. Dopo varie ricerche sul web, con i trasporti locali e condivisi, sebbene più economici, non avremmo avuto la certezza di partire e tornare in determinati orari riuscendo ad ottimizzare il tempo sulle varie isole. Abbiamo scelto Titicaca Tour, agenzia super recensita per la zona con cui pure alcuni amici avevano avuto un’esperienza positiva. Con loro ci siamo trovati molto bene sia per i transfer dei due giorni che per le guide locali e il pernottamento in famiglia. 

alpaca e signora isla del sol

Quando siamo stati in Perù, infatti, trascorrere una notte presso una famiglia locale senza appoggiarsi ad un’agenzia del luogo, non era fattibile. Con i tempi un pò più dilatati però (3 giorni sono l’ideale a nostro avviso) si può risparmiare qualcosa e usufruire dei trasporti pubblici che partono sia da Puno che da Copacabana. Infine, un altro consiglio: se avete bagagli molto ingombranti, vi suggeriamo di portare con voi anche un borsoncino in cui riporre l’essenziale per una notte. Una pratica che, abbiamo scoperto, essere abbastanza diffusa in Perù e Bolivia. In tal modo, abbiamo portato solo quello durante le notti sulle isole del Lago Titicaca, lasciando gli zaini più grandi in hotel. Così facendo, si evita di affrontare le salite ripide con pesi eccessivi, essendo già l’aria più rarefatta 😉

Verso Isla del Sol: da Puno a Copacabana

Per raggiungere la Bolivia e Isla del Sol da Taquile, ci svegliamo la mattina molto presto. Obiettivo: essere a Puno entro le 9:30 per arrivare in un orario ragionevole a Copacabana e da lì, poi imbarcarci alla volta di a Isla del Sol, ultima tappa dei due giorni sul Lago Titicaca. Essendo chiuso il nord dell’Isola per dei contrasti tra le popolazioni locali, vi trascorreremo solo una notte, dedicandoci esclusivamente alla zona sud. Dopo una colazione veloce, ci sistemiamo e iniziamo la camminata verso il porto a nord di Taquile. Con le prime luci dell’alba l’atmosfera è molto suggestiva. Dopo circa 40 minuti di cammino, ancora abbastanza assonnati e rintronati, arriviamo alla lancia dell’agenzia. In un paio d’ore di navigazione, arriviamo a Puno. Ripresi i bagagli in albergo, partiamo con un minubus privato alla volta di Copacabana, accompagnati dalla nostra guida. La strada costeggia largamente il lago e, lungo il tragitto, ci sono piccoli agglomerati urbani. Il tratto più caratteristico è sicuramente il mercato degli animali. Arrivati nei pressi della frontiera troviamo un’interminabile coda di auto, camion e chi più ne ha più ne metta, tutte decorate con festoni e decorazioni di ogni tipo. 

Copacabana Bolivia

La guida ci racconta che sta per iniziare il weekend dedicato alla Virgen Candelaria di Copacabana. Tutti coloro che hanno autoveicoli nuovi, varcano il confine per far benedire il proprio mezzo. L’atmosfera è singolare. Oltre l’interminabile coda, tra colpi di clacson e radio delle auto a palla, ci sono bancarelle di qualsiasi cosa. Osservando le persone, notiamo come le loro espressioni e i connotati siano già diversi da quelli peruviani, incontrati sinora. Per velocizzare i tempi, veniamo lasciati nei pressi degli uffici di frontiera percorrendo l’ultimo tratto del confine tra Perù e Bolivia a piedi. Nel frattempo, il nostro minibus per oltrepassare il traffico, ci aspetterà al di là della frontiera con la nuova guida. In Bolivia infatti, non possono esserci guide turistiche peruviane. Ottenuto il timbro, e assaporata l’atmosfera di confine, riprendiamo il bus con Pablo, la nuova guida che ci accompagnerà sino al porto. La strada è panoramica e la piccola montagna alle spalle di Copacabana che dà sul lago oltre ad essere molto suggestiva, ricorda un po’ la conformazione di Rio de Jaineiro.

Da Copacabana a Isla del Sol: la magia del lato boliviano del Lago Titicaca

Giunti in città, incontriamo Rosemary, la guida che ci porterà ad Isla del Sol, con cui giriamo brevemente Copacabana. La cittadina, pur completamente intasata dai diversi mezzi in coda, è viva e l’atmosfera coinvolgente ed allegra. Siamo proprio in Sudamerica! Nonostante il caos, siamo circondati dal clima di festa che si respira per le strade che ci entra dentro e ci prende molto. Nel frattempo il lago è agitato e siccome dal porto principale le lance non partono, andiamo al piccolo porticciolo di Yampupata che dista 15 minuti di navigazione da Isla del Sol. Sembra di essere in mare per quanto il lago è mosso. Arrivati alla Puerta Sur, ci fermiamo subito a pranzo da Jacha Inti dove mangiamo con vista lago la tradizionale zuppa a base di quinoa e verdure, e una buona trota con patate.

Dopo pranzo, ci incamminiamo sulla Escalera de l’Inca per arrivare verso la Comunità Yumani, dove si trova il nostro ostello. La scalinata è faticosa e anche stavolta, come a Taquile, ringraziamo di aver lasciato gli zaini a Copacabana e di avere solo dei borsonicini. Sul tragitto ci fermiamo alla Fonte della Gioventù. Qui tradizione vuole che si beva l’acqua fresca della sorgente come toccasana per continuare la scalinata. La salita è ripida e in alcuni tratti il fondo sconnesso. Lungo il tragitto incontriamo spesso signore e ragazzi accompagnati dai loro muli, usati per trasportare un pò di tutto, dal cibo a vettevaglie e tessuti.

abitanti isla del sol lago titicaca bolivia

Verso le 16:00 arriviamo all’Hostal Intikala, dove pernotteremo. Da qui si gode di una vista meravigliosa sul lago sino a scorgere, in lontananza, l’Illimani che circonda La Paz. Avendo il bagno l’acqua calda, ne approfittiamo subito per una doccia rigenerante. 

Lago Titicaca in Bolivia: la meraviglia del tramonto a Isla del Sol

Verso le 17:00 ci incamminiamo verso il Mirador per arrivare in tempo per l’inizio del tramonto. La zona è un po’ turistica e siamo ancora in tempo per spostarci verso il Mirador Palla Khasa, dove ci sono i resti di un tempio dove venivano sacrificate le ragazze più belle della comunità. Il posto è spettacolare. Si gode di una vista a 360° su tutta Isla del Sol, compresa la parte nord. La calma che si respira contribuisce a rendere questo luogo magico. Proprio qui, secondo la storia inca, sarebbe nato il sole. Immersi in uno spettacolo di luci, ombre e colori, assistiamo al sole che cala in punta di piedi, incuranti del freddo che aumenta.Tra tutte le isole visitate sul Lago Titicaca, Isla del Sol, offre secondo noi il panorama più affascinante di tutte.

Lago titicaca isla del sol bolivia

Nel frattempo la guida ci racconta un po’ della sua vita in Bolivia. Ama il suo lavoro di guida turistica nonostante gli investimenti nel turismo siano scarsi. Nel paese, ci racconta, la corruzione è molto diffusa e il narcotraffico non è per niente un vecchio fantasma. Calato il sole, scattate tutte le foto possibili, ritorniamo verso l’albergo, passando per un campo di calcetto dove alcuni ragazzini giocano a pallone, incuranti della scarsa luce. In questa parte dell’isola, le luminarie sono inesistenti. Anche sul sentiero principale ci aiutiamo con la luce con i cellulari. Piccole cose che contribuiscono a farci sentire in un posto ancora un pò incantato, fuori dal mondo che fa venire voglia di abbandonare tutto e non tornare. Ceniamo nel nostro alberghetto con il menù tipico della zona: zuppa di quinoa e trota. Un vero ristoro dal freddo pungente e secco. Si chiude così la giornata sul Lago Titicaca in Bolivia a Isla del Sol. L’indomani ci aspetta una nuova sveglia preso e il viaggio verso La Paz passando per Copacabana.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.