Escursione al Lago di Braies e trekking nei dintorni: itinerario in sintesi

Durante i nostri tre giorni nella Valle di Braies, ovviamente, uno non potevamo che dedicarlo all’omonimo lago e ai suoi dintorni.Abbiamo raggiunto la zona in auto, venendo da Rasun dove abbiamo pernottato. Durante la nostra escursione di un giorno al Lago di Braies, abbiamo dapprima esplorato il lago, percorrendo l’anello che lo costeggia. Poi, nonostante il tempo un pò instabile, abbiamo scelto uno dei tanti sentieri di trekking che partono proprio dal Lago di Braies e che salgono in quota verso le malghe. In totale, abbiamo trascorso lì quasi l’intera giornata, dalle otto del mattino alle sei del pomeriggio.

vista lago di braies

Escursione al Lago di Braies: come arrivare e info utili per organizzare la visita

Abbiamo visitato il Lago di Braies a fine agosto, in una giornata di tempo un pò incerto. Iniziamo con tre consigli fondamentali: il primo è di cercare di pianificare la visita in base al meteo. Vederlo con la pioggia può essere davvero un peccato. Nel nostro caso, benchè nuvoloso, era l’unico giorno in cui non era prevista pioggia a catinelle. Secondo consiglio: non appena sceglierete il giorno della visita, prenotate immediatamente il parcheggio. Durante la stagione estiva dal 10 luglio al 10 settembre infatti, la strada di accesso al lago viene chiusa dalle 9:30 alle 16:00, fatta eccezione per i mezzi pubblici e per chi ha prenotato il posto auto. Noi abbiamo lasciato l’auto comodamente al P3, a due passi veri dall’inizio del circuito ad anello intorno al lago. Terzo ed ultimo consiglio: pure con il parcheggio prenotato, partite molto presto la mattina. Ci è stato infatti raccontato delle lunghissime code che si formavano lungo la strada e dei tempi biblici per arrivare a destinazione. Siamo arrivati al Lago di Braies verso le 8:30 e, complice probabilmente anche il tempo, abbiamo trovato pochissime persone.

L'anello del Lago di Braies: tempi di percorrenza e il sentiero

Per percorrere l’intero anello del Lago di Braies, ci vogliono circa due ore, andando con calma e fermandosi ad ammirare tutti i punti più panoramici. Quando siamo arrivati, eravamo davvero quasi soli ma, pian piano il percorso si è affollato. Anche per godere di tanta bellezza più tempo possibile, vi consigliamo di arrivare entro le 9 del mattino. Uno dei punti più scenografici è sicuramente la baita ad inizio del lago e la spiaggia, in direzione esattamente opposta all’entrata. Il sentiero è in ottime condizioni con piccoli dislivelli minimi e alcuni tratti in cui sono state realizzate comode scalette. Ci sentiamo quindi di dire che è adatto quasi a tutti, ad eccezione di chi dovesse avere problemi motori. 

escursione lago di braies

Segnaliamo però, che in alcuni punti è strettino e consigliamo sempre di indossare scarpe da ginnastica con una buona suola antiscivolo. In ogni caso, anche con il maltempo, il Lago di Braies è uno di quei luoghi in Alto Adige da vedere e che, pure se coperto da nubi, come capitato a noi, sa incantare e stupire. Soprattutto quando uno spiraglio di sole fa capolino tra le nuvole e illumina parte dello specchio d’acqua. Lungo il cammino, sono presenti alcuni tavoli dove potersi fermare per consumare un pasto al sacco o semplicemente fermarsi a contemplare il panorama.

I sentieri dal Lago di Braies: camminata sino alla Malga Grunwaldalm

Oltre al classico percorso lungo il lago, proprio da qui partono diversi sentieri di trekking. Noi abbiamo scelto di percorrere il numero 19 che conduce a Malga Fojedora. Il primo tratto, fino alla Malga Grunwaldalm presenta dislivello minimo ed è su sterrato ma in ottime condizioni. Abbiamo incontrato lungo il tragitto anche famiglie con bambini senza problemi, vista la traccia molto larga. Dal lago alla Malga Grunwaldalm, a passo normale, si impiegano circa 40 minuti

Noi ci siamo fermati in malga per una sosta caffè ma, essendo situata in una rigogliosa vallata, popolata da tante mucche al pascolo, consigliamo davvero la sosta. Sembra proprio di essere nel cartone di Heidi. Ripartiti dalla malga, il sentiero si immerge nei boschi e inizia ad addentrarsi nella montagna. Arrivati a quota 1.751 metri e superata la Casera vecchia, una graziosa malga in legno chiusa però al pubblico, inizia il tratto un pò più faticoso. Seguendo sempre le indicazioni per il sentiero 19, ci si inerpica su per la montagna, attraversando un piccolo guado. Quest’ultimo tratto è un pò più pendente e stretto.

casera vecchia sentiero 19 lago di braies

Trekking lungo il sentiero 19: dalla Malga Grunwaldalm alla Malga Foyedora

Se il tratto fino alla Malga Grunwaldalm è comodo praticamente per tutti, la seconda parte del percorso fino alla Malga Fojedora a 2.114 metri è più impegnativa e sconsigliata per famiglie con passeggini al seguito o, per chi non è molto pratico. Il sentiero è molto scenografico e, man mano che si sale, il panorama si apre sulle montagne circostanti. Una volta terminata la salita, giungiamo nella valle Fojedora con davanti a noi la baita e tanti animali tra mucche, maiali e galline che gironzolano liberi nei dintorni. Per la salita, dalla Casera vecchia abbiamo impiegato circa 1 ora e 50 minuti, soste incluse. Non possiamo non fermarci alla malga Fojedora per un pranzetto succulento a base di birretta, polenta con ragù e patate e dolcetto per concludere.

Molto gustoso e una giusta ricompensa per la scarpinata! Vi segnaliamo che dalla malga il sentiero continua per un ultimo tratto che conduce sino al Lago Fojedora. Noi però, per il maltempo che si avvicinava, abbiamo desistito e siamo tornati alla base, ripercorrendo lo stesso percorso dell’andata. Scelta saggia, avendo poi passato l’ultima parte del tragitto sotto la pioggia! In definitiva, per chi cerca anche un pò di trekking durante l’escursione di un giorno al Lago di Braies, un’opzione da tenere in considerazione. Consigliato, in particolare, perchè decisamente meno battuto dalla folla, nonostante fossimo in alta stagione.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.