Dove dormire vicino al lago di Braies: la nostra esperienza presso l'Hotel Brunnerhof

Terza ed ultima tappa del nostro viaggio in Alto Adige è stata la Val Pusteria con la zona nei dintorni del Lago di Braies. Qui abbiamo trascorso 3 giorni pieni e, come base per i nostri spostamenti, abbiamo scelto l’Hotel Brunnerhof a Rasun di Sotto. Una location perfetta, immersa nel verde della valle di Anterselva e delle montagne circostanti ma, al tempo stesso, a 25 minuti dal Lago di Braies e poco meno di un’ora dalle Tre Cime di Lavaredo. Insomma, una base strategica ideale per visitare la zona.

Hotel Brunnerhof: la struttura e la nostra stanza

L’ Hotel Brunnerhof è stato perfetto per le nostre escursioni in Val Pusteria. Oltre che per la sua posizione, è stato una comoda ed accogliente “casa” quando al ritorno dalle nostre giornate di trekking, cercavamo calore e riposo. L’hotel, di categoria 3 stelle, nuovo e funzionale, è in stile alpino con rifiniture in legno e dettagli che fanno la differenza e che ci hanno fatto respirare l’aria di montagna per tutta la durata del nostro soggiorno. Il personale, sempre disponibile e cordiale, è stato gentile e attento alle nostre necessità. Altra cosa, molto comoda, è la possibilità di usufruire del parcheggio gratuito, proprio di fronte all’albergo. Per quanto riguarda la stanza, avevamo prenotato una camera matrimoniale classic ma, una volta arrivati in struttura, ci è stato offerto un upgrade alla Superior.

Molto spaziosa e funzionale ma, al tempo stesso, accogliente, la stanza era luminosissima grazie al balconcino interamente in legno con vista montagne. E’ stato infatti bellissimo potersi svegliare ogni mattina con quel panorama davanti agli occhi. Ancora più bello, è stato poter tornare a fine giornata e godersi lì, comodi, le luci del tramonto, grazie alle due poltroncine presenti. Per noi è stato puro riposo. Degno di nota il letto, super comodo e il bagno, grande ed accessoriato di tutto. All’ingresso della stanza inoltre, erano presenti degli spazi dove poter appendere vestiti e giacche, molto utili se come noi tornate con zaini e vestiti da trekking da tenere da parte dal resto. Ma non finisce qui. Al piano -1 è presente infatti un’area relax attrezzata con lettini, sauna, vasca idromassaggio e docce emozionali. Per tutti questi motivi abbiamo trovato l’Hotel Brunnerhof, comodo sia per chi pratica trekking che per chi, d’inverno, scegliesse la zona per andare a sciare.

La colazione e il servizio ristorazione

Inclusa nella tariffa della nostra stanza, avevamo anche la colazione. Servita a partire dalle 7:30, l’abbiamo trovata molto ricca con ampia scelta tra dolce e salato. A buffet infatti erano disponibili salumi, formaggi, pomodori e diversi tipi di pane, per quanto riguarda le opzioni salate. Per la parte dolce invece, c’era una vasta scelta di marmellate, cornetti, brioche farcite con crema, torte fatte in casa e naturalmente, yogurt, frutta fresca e cereali. Le bevande, come caffè e cappuccino, si ordinano direttamente al personale. Abbiamo trovato tutto molto buono e gustoso:P 

Presso l’Hotel Brunnerhof vi segnaliamo inoltre che c’è la possibilità di optare per la mezza pensione (che noi abbiamo provato una sola sera) oppure, di sedersi al bar e di sorseggiare un drink o un amaro locale, post cena. Se poi sarete fortunati, camminando tra i corridoi dell’albergo potrete avvistare i suoi due gattoni…Un pò timidi, non si sono fatti fotografare da noi ma erano davvero stupendi! 🙂

Cosa fare nei dintorni dell'Hotel Brunnerhof

Nei dintorni dell’hotel, oltre al famoso lago di Braies e al Parco delle Tre Cime di Lavaredo, le attività da praticare e i luoghi da visitare sono molteplici. Noi vi consigliamo, in primis, un giretto nel paesino di Rasun da cui partono diversi sentieri di trekking, percorribili partendo direttamente a piedi dall’albergo. C’è poi la possibilità di noleggiare le biciclette e di percorrere le ciclabili presenti in zona. Noi a causa del tempo incerto però, non abbiamo potuto farlo. Uno dei posti nelle vicinanze che più ci ha sorpreso, raggiungibile in auto, è stato invece il Lago di Anterselva. Meno battuto rispetto ai noti vicini, l’abbiamo trovato affascinante e più raccolto. Stesso discorso per la Valle di Anterselva, rigogliosa ma più intima delle altre vicine. Infine, in meno di un’ora di auto, si possono raggiungere la simpatica Brunico oppure, Dobbiaco, Monguelfo e l’incantevole San Candido. Insomma, è una zona talmente ricca che una settimana non vi sembrerà abbastanza!

Articolo realizzato in collaborazione con l’Hotel Brunnerhof. Tutte le opinioni sono personali e basate sull’esperienza provata.


0 commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: