Amburgo, dove il Natale è di casa

Amburgo è stata per me una vera e propria sorpresa. Nella città che sorge sui canali a due passi dal Mar del Nord, si respira un’aria a metà tra città nordeuropea e perfetta città tedesca. Eppure, anche se super organizzata, dall’atmosfera fredda e silenziosa, basta avvicinarsi al Natale per percepirne l’aspetto più allegro. Sì perchè tra novembre e dicembre, la città si trasforma. Ogni angolo di strada, anche il più insignificante, diventa un simpatico mercatino, con banchetti per bere un caldo vin brulè, addobbi di ogni genere, giostrine ben fatte per i più piccoli e spettacoli ad ogni ora. Questa è l’Amburgo che ho visto e che mi ha conquistato tra sfilate, carri natalizi e mercatini artigianali, super curati nei dettagli, dove l’euforia del Natale regna sovrana.

Sono stata ad Amburgo in un freddo weekend di fine novembre, periodo ottimale per visitare i mercatini, non essendoci ancora molto folla. Raggiunta con un volo low cost da Roma, abbiamo soggiornato nella zona di Uhlenhorst, molto comoda per raggiungere il centro della città e il mercatino di St. Pauli.

costi, a mio avviso medio-alti, sono in linea con quelli di altre città tedesche come Monaco. Sia nei ristoranti che nei mercatini, non si trovano prezzi stracciati ma, la qualità e la manifattura di quanto venduto valgono senza dubbio la differenza di prezzo.

Da non perdere è la visita al Fischmarkt Hamburg Altona, non solo per ammirare le bancarelle con  pesce freschissimo e crostacei di tutti tipi, ma anche per una colazione con un panino a base di aringhe marinate!

Naturalmente è una città per tutti, facile da girare a piedi, dove tutto funziona quasi alla perfezione.